Anche se il castello è stato di proprietà del governatore provinciale, gli stessi cittadini si erano presi cura della sicurezza della città e della collina del castello. Oltre alla fortezza cittadina (Šance) i cittadini si prendevano cura della torre dei pifferai. In realtà questa era la trasformazione della torre d’ingresso del periodo di Federico.

Sul soppalco di legno, che si trovava attorno alla torre dei pifferai (la prima volta viene menzionata nel 1544), tutti i giorni alle ore 11 i pifferai del castello suonavano tre tromboni e una cornetta annunciando in tal modo ai cittadini che si avvicinavano le ore 12 ossia l’ora di pranzo. Quando questa abitudine sia scomparsa non è noto, ma le fonti ne parlano ancora nel 17° secolo. In ogni caso non era la musica il loro compito più importante. Ma è questo che abbiamo voluto risvegliare nel castello di Lubiana nel 2010 per simpatia e in memoria dei pifferai del castello, dopo diversi anni di intenzioni. Ora i pifferai del castello non suonano purtroppo dalla Torre dei pifferai in quanto era stata fortemente danneggiata e che si trovava nelle immediate vicinanze della torre panoramica di oggi, costruita nel 1848.

Il progetto è svolto in collaborazione con l’Ente del turismo di Lubiana.