La pastinaca comune è una delle piante di prato più comuni che fiorisce nel grumereccio di molti prati e lungo i sentieri. La pastinaca di Fleischmann è una specialità che la distingue da quella comune dalle doppie foglie piumate, dalla forma e dalle foglie seghettate e in parte anche da foglie di colore verde più scuro. Oltre al Castello di Lubiana, dove è cresciuto dal 1819 fino a circa il 1835, non si è trovato un altro punto di diffusione di questa pianta. Circa la sua presenza l’opinione non è unanime. Alcuni sostengono che la pianta si può essere formata in conseguenza di un cambiamento ereditario (mutazione) nel giardino botanico di Lubiana (Mayer, 1960), altri invece sostengono che in realtà è cresciuta nel castello di Lubiana (Voss, 1885).

Resta il fatto che sia la pastinaca che l’ortaggio avevano cominciato a coltivarli nel medioevo ed è stata a lungo usata fino a quando non venne soppiantata dalle carote e dalle patate. La radice della pianta annuale oltre a molta acqua contiene zuccheri, proteine, pectina e anche un po’ di olio grasso ed essenziale. Gli inglesi la apprezzano ancora. Potrebbe quindi essere che la pastinaca suddetta sia una varietà di pastinaca comune che un tempo veniva coltivata. A prescindere da ciò, suscita ancora stupore per il fatto che si sia conservata solo presso il castello di Lubiana e poi più tardi anche nel giardino botanico. Anche in questo caso il suo valore non viene affatto diminuito, infatti, alcune varietà sono state ottenute attraverso la selezione di particolarità che hanno cercato di coltivare e far crescere in qualcosa di nuovo. Ognuna di queste affermazioni è possibile e comunque non cambia il fatto che la pianta si è conservata nel Giardino botanico di Lubiana.

Abbiamo dato il nome della pastinaca di Fleischmann al sentiero didattico naturalistico lungo il quale svolgiamo le visite guidate insieme all’Orto Botanico dell’Università di Lubiana.